Ancora viva

Dopo circa un anno e mezzo senza aggiornamenti vengo risvegliata dal torpore da un attacco di spambots ai commenti del sito. Per tutto il weekend vengo notificata circa ogni ora da commenti bellissimi come ad esempio questo che mi sento di condividere con il mondo

Ma dove sono andati a prenderlo ‘sto testo…?

Al che, venendo sul sito a rinforzare i filtri antispam, mi sono detta “quasi quasi scrivo un post mentre carico Drupal sul server per fare un nuovo sito per un cliente”. Tra l’altro noto anche che aggiornando WordPress è uscito un bug nel mio template, vedrò di aggiustarlo appena avrò finito.

In tutto il tempo che è passato ho completato la bellezza di una pagina.Diciamo che ci ho messo due anni a finire quella pagina lì ^^;

01_12

Non riesco proprio a disegnare e credo di aver individuato varie concause che mi impediscono di prendere in mano la penna serenamente:

  1. Il lavoro mi porta via molto tempo e la distanza del mio posto di lavoro da casa mi erode la bellezza di due ore al giorno. Mettici il tempo di mangiare, dormire e lavarsi e ciò che avanza è estremamente risicato. Problemi di stare in Val Trompia, uno dei posti con la peggiore viabilità che esistono in Italia e per cui sono almeno 30 anni che si parla ma non si combina niente (la famosa autostrada, sempre che non continuino a rimandarla in eterno, non sarà ultimata prima del 2020).
  2. Il portatile con cui disegno è lo stesso con cui lavoro. Sembra una stupidaggine, ma credo che questo sia un disincentivo pesante. Il PC me lo porto avanti e indietro tutti i giorni, e quindi arrivare a casa e mettermi a disegnare richiede di tirare fuori tutto l’armamentario dalla borsa, collegare i cavi, spostare la roba accumulata sulla scrivania, e attaccare la tavoletta. Al che si aggiunge che la macchina è ormai organizzata per il lavoro. Ho un’attività di KDE strutturata per il disegno, ma comunque il disco è zeppo di dati dei clienti e dell’azienda e sono stressanti anche solo da vedere, L’altro giorno il mio socio diceva che se andiamo bene per metà anno mi prende un portatile apposta per il lavoro, e a quel punto potrò lasciare a casa questo portatile, ripulirlo e ritrasormarlo in una macchina puramente per arte e cazzeggio. Avendolo già collegato al suo schermo esterno e a cavi vari senza dover continuare a staccarlo, chissà che ogni tanto non mi venga voglia di usarlo. Anche se…
  3. La giornata spesa a lavorare al PC tende a non invogliarmi a riaccendere il computer anche alla sera
  4. Non mi annoio abbastanza. Ho constatato che una buona parte della mia vena creativa è alimentata dalla noia, e non dallo stress. Ora ho talmente tante cose da fare che sono orribilmente stressata, ma non riesco ad annoiarmi, Mi annoio durante i tragitti in auto, e mi lì vengono le idee, mi dico “cavolo devo riprendere a disegnare”, ma non posso fare niente perché sto guidando e quando poi arrivo sono stanca, ho altro da fare o non ho semplicemente voglia di tirar fuori il PC. Non parliamo di disegnare con metodi tradizionali perché è pure peggio, troppo laborioso.
  5. Le pochissime volte che riesco ad avere del tempo totalmente libero per le mani, finisce che lo occupo con altre cose. Diciamo che il disegno, per quanto bello, è anche impegnativo. Per cui mi trovo a rivolgermi a cose più immediate come i videogiochi. Non mi aiuta il fatto che iniziano a uscire un sacco di giochi che mi piacciono per Linux su Steam… prima almeno non avevo niente da giocare e quindi dovevo trovarmi altre cose da fare. 😛

E questo è lo stato delle cose. Ho voglia di disegnare, ma non riesco a farlo. Spero ardentemente nell’eliminazione del punto 2 da qui a qualche mese, Ho perso il conto del numero di volte in cui mi sono detta “potrei anche disegnare” e non l’ho fatto perché dovevo andare a prendere lo zaino con il computer o perché mi scocciava tirarlo fuori con tutti i cavi per usarlo magari un’ora scarsa e poi doverlo ancora staccare e rimettere in borsa.

Mah, chissà… basterà?

Non ho fatto un tubo di pagine buffer in questi mesi, ma uppo una pagina lo stesso just because.

Perché, finalmente, sono in ferie \(T∇T)/

Non so cosa riuscirò a fare in questo breve periodo, ma qualcosa farò… spero.